PRIMO PIANO
 
 
VENEZIA

A Luce Cinecittà il Premio SIAE all’innovazione

Per l'attività nel campo del documentario di ricerca ispirato all’archivio storico. In occasione della cerimonia di premiazione, alla Mostra di Venezia, la proiezione in anteprima di Viva Ingrid di Alessandro Rossellini
 
 
NEWS

"Le ultime cose": inizio riprese

L'esordiente Irene Dionisio sta girando a Torino Le ultime cose, tre storie che si intrecciano ai giorni nostri al Banco dei Pegni di Torino, alla ricerca del proprio riscatto. Il film sarà distribuito da Istituto Luce Cinecittà
 
 
VENEZIA

100 anni in un minuto. Pillole d'Archivio alla Mostra

Anche quest'anno la Biennale propone, prima della proiezione di alcuni film della selezione ufficiale, le “pillole di cinema” tratte dai filmati d’epoca conservati dall’Archivio Storico Luce Cinecittà. 100 anni in un minuto è il titolo di questa nuova antologia di 18 piccole perle in bianco e nero, per festeggiare 11 centenari di artisti famosi
 
 
PREMI

Locarno: Premio Giuria Giovani a Pietro Marcello

Bella e perduta, unico film italiano in corsa per il Pardo d'oro e distribuito da Istituto Luce Cinecittà, si è aggiudicato anche una menzione speciale del Premio ecumenico
 
 
NEWS

Luce Cinecittà all'Isola del Cinema

Sull'Isola Tiberina di Roma film ed eventi speciali fino al 6 settembre. In programma alcune recenti produzioni Luce Cinecittà tra cui Vergine giurata, Il venditore di medicine, Piccola patria, L’arte della felicità, Più buio di mezzanotte, Il Sud è niente, Corpo celeste, 9x10 Novanta. Inoltre le video-installazioni curate da Roland Sejko e le mostre fotografiche dedicate a Laura Betti, Fanny Ardant, Monica Vitti, Anita Ekberg e Gillo Pontecorvo. Serata di gala, il 2 luglio, con La famiglia di Ettore Scola

IL PROGRAMMA 
 
 
EDITORIA

Cinema e radio in 8 1/2 numero 21, disponibile in libreria

Disponibile in libreria il numero 21 di 8 ½ - Numeri, visioni e prospettive del cinema italiano, dedicato ai rapporti tra cinema e radio. Interventi di Rocco Giurato, Alberto Crespi, Franco Dassisti, Barbara Sorrentini, Federico Raponi, Enrico Menduni, Steve Della Casa, e nel giocoso fumetto di due pagine “Celluloide e Transistor”. In Cosa non mi piace del cinema italiano è lo sceneggiatore e regista Francesco Bruni a polemizzare sulla nostra commedia, genere strettamente maschile. Provocatorio il Punto di vista di Gianni Cavina che parla del “culo dell’attore”: “Molti attori non hanno il seno della Cucinotta e della Marini, ma hanno lo stesso culo”

 
 

Android app on Google Play